Come organizzare un weekend a Roma con i bambini senza stress?

Roma è una delle maggiori attrazioni turistiche italiane. L’ex Caput Mundi è piena di storia, di vita e di allegria. In un weekend a Roma non vedrete tantissimo ma può essere un buon inizio e magari ci si può tornare per approfondire altre cose che non siete riusciti a vedere. Se siete una famiglia, come visitarla riducendo al minimo lo stress che una grande città può causare? Come muoversi a Roma con i bambini? Molto dipenderà dall’età dei vostri figli ma cercheremo di darvi consigli validi per ogni età e gusto. Questa mini guida vi permetterà di visitare Roma in un week end con i bambini proponendovi varie attività. 

Come arrivare

Uno dei grossi problemi di Roma è il traffico. Il primo consiglio, quindi, per una famiglia che voglia muoversi comodamente a Roma è quella di arrivare in treno. Naturalmente molto dipende da dove partite. Se abitate in un centro sperduto e isolato dell’Italia, vi consigliamo almeno di raggiungere in macchina la stazione ferroviaria di una città dove potrete prendere un treno ad alta velocità. Con questi treni, in breve tempo, raggiungerete Roma comodamente seduti godendovi il paesaggio. A volte non sono proprio a buon mercato ma, se si inizia a guardare per tempo nel sito web, si possono trovare buone offerte. Ci sono offerte famiglie: con alcune compagnie, i bambini con meno di 14 anni viaggiano gratuitamente, con altre ottengono uno sconto del 50%. Per i bambini viaggiare in treno sarà un’emozione unica soprattutto se è la prima volta. È ideale il treno perché la stazione di Roma è vicinissima al centro storico ed è collegata benissimo alla rete sotterranea della metropolitana.

Dove alloggiare

Una volta arrivati, cosa cercare? Per muovervi bene a Roma con i bambini vi suggeriamo di prenotare un hotel, un B&B in prossimità di una fermata della metropolitana o, ancora meglio, vicino al centro storico così non avrete bisogno di servirvi di autobus o metropolitana. In questi luoghi bisogna sempre stare attenti a borseggiatori e ai vostri bimbi e tenere conto che, in certi momenti del giorno, le fermate potrebbero essere sovraffollate. Gli autobus di linea è meglio evitarli perché, come le auto, non sfuggono al traffico di Roma e quindi potreste rimanere ad aspettarli per molto tempo. Alcune famiglie optano anche per prenotare un appartamento. Sono considerazioni personali dettate dal gusto di ciascuno. Ce ne sono di tutti i prezzi. Solo un consiglio: la zona immediatamente adiacente alla stazione non è proprio la più bella e tranquilla quindi cercate una sistemazione vicino al centro ma lontano dalla stazione ferroviaria. 

Dove mangiare 

Nel centro non avrete che da scegliere. Mentre visiterete Roma vi imbatterete in trattorie e osterie che vi permetteranno di gustare i sapori della cucina romana spendendo poco. Vi potrete servire delle catene di fast food già conosciuti in tutta Italia ma anche di locali etnici che offrono piatti stranieri come il kebab arabo e il moussaka greco. Non avrete difficoltà a trovare un locale che faccia al caso vostro: gli italiani al cibo non rinunciano!

Cosa vedere

Per muovervi in tutta libertà a Roma, se i vostri bimbi sono piccoli da stare in un marsupio, vi consigliamo di optare per quest’ultimo perché passeggini e ovetti non sono il massimo se si devono fare scalini o entrare in musei. Alcuni di questi sono davvero molto affollati. Misurate le vostre forze però, perché portare in spalla un bambino per un intero giorno non è una passeggiata. Se i vostri bambini invece possono camminare ma sono piccoli sono da preferire, tempo permettendo, i parchi dove potranno correre e giocare. Villa Borghese è una scelta interessante sia per piccini che per adulti perché permette ai più grandi di ammirarne le bellezze, come il lago e il suo tempio di Esculapio, la terrazza panoramica del Pincio, l’orologio ad acqua e la Galleria in essa contenuta e, ai più piccini, di stare a contatto con la natura. Si entusiasmeranno alla vista di una scoiattolo mentre con rapidità prende una nocciolina dalla mano di un turista o dei pesci, i cigni e le anatre nel laghetto della Villa. Per spostarsi da una parte all’altra di questo parco senza fatica si può utilizzare un trenino, gioia dei più piccoli. In alternativa, sulla falsa riga del trenino, ci sono gli autobus turistici a due piani che vi aiuteranno a visitare la città senza sforzi eccessivi. Se invece, sia voi che i vostri bambini, siete dei buoni camminatori mettetevi le scarpe e godetevi a piedi questa meravigliosa città. Buon week end!

  • 21 Marzo 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *