Cosa vedere a Roma in tre giorni? Itinerari e consigli

Roma ha un fascino a cui pochi possono resistere, ecco perché ogni anno migliaia di turisti, italiani e non, la designano come meta di una loro vacanza. Abbiamo già individuato il nostro week end da trascorrere a Roma e ora dobbiamo scegliere come usare al megliao il nostro tempo per vedere quante più cose. Roma, dovunque guardi, dovunque si passeggia, è piena di cultura: città storica per eccellenza, si ritrova, nei suoi monumenti, quello splendore che fece di lei la ‘Caput mundi’, la Capitale del mondo. Iniziamo quindi il nostro itinerario culturale di 3 giorni a Roma. 

1 giorno

Il primo giorno lo inizieremo dalla Roma antica di cui il centro storico è pieno.

Colosseo e Arco di Costantino

Usciti dalla metro B, vi troverete subito al cospetto del magnifico Colosseo, la monumentale arena dove gladiatori e belve feroci si affrontavano intrattenendo i numerosi romani che accorrevano per assistere agli spettacoli. Se deciderete di visitare anche l’interno, vi consigliamo di acquistare il biglietto su internet con acclusa la possibilità di saltare la fila per accelerare l’entrata. Una volta usciti dal Colosseo, non fatevi distrarre subito dai Fori imperiali ma voltate lo sguardo a sinistra per ammirare il più importante arco di Roma: l’arco di Costantino definito un vero e proprio museo dell’arte scultorea dell’epoca e quindi di interesse straordinario. Celebra la vittoria di Costantino I su Massenzio nella battaglia di Ponte Milvio nel 312 a. C. 

Fori Imperiali 

Imperdibile è anche questa vasta area dove un tempo risiedeva il cuore pulsante di Roma. I Fori imperiali ospitano 5 piazze e diversi templi. La più importante piazza era il Foro Romano dove accudivano i cittadini da tutto l’impero per discutere o semplicemente assistere alla vita politica, giuridica ed economica dell’urbe. Voluta, quest’area, dagli imperatori romani, fu realizzata tra il 42 e il 112 a. C.

Colle Palatino 

Di notevole interesse le varie dimore degli Imperatori costruite su questo colle. In quest’area, infatti, l’imperatore Augusto, Tiberio e Domiziano (naturalmente in epoche diverse) costruirono le loro residenze. 

Vittoriano e Campidoglio

Il Vittoriano è il monumento nazionale a Vittorio Emanuele II, fautore del processo lungo e complesso di liberazione dell’Italia dalla dominazione straniera. Per questo motivo lo si considera uno dei maggiori simboli della patria italiana. Costruito a partire dal 1885, fu completato nel 1935 ma la sua inaugurazione fu nel 1911. Il Campidoglio, sede di rappresentanza del Comune di Roma, è di sicuro interesse storico perché qui sono stati firmati i Trattati di Roma del 1957. Le facciate dei Palazzi che si affacciano sulla Piazza sono state progettate da Michelangelo Buonarroti

Fontana di Trevi e Piazza di Spagna 

Infine proseguendo verso piazza del Popolo, sulla destra, insinuandovi nelle viuzze romane, potrete ammirare Fontana di Trevi, il cui progetto iniziale fu ad opera del Bernini.

Di notevole interesse anche Piazza di Spagna, dove potrete ammirare l’arte barocca della Fontana la Barcaccia scolpita dai Bernini, padre e figlio. E per terminare salite su per le gradinate della scalinata sino alla Chiesa di Trinità dei Monti.

2 giorno

Basilica di San Pietro e Musei Vaticani

Nella Basilica di San Pietro troverete molte opere dei maggiori scultori italiani: il Bernini e Il Michelangelo. Da menzionare la Pietà del Michelangelo e il Baldacchino del Bernini. I Musei Vaticani vi affascineranno con le varie sale, ognuna una mostra a sè stante. Da non perdere la Cappella Sistina con i capolavori del Buonarroti. 

Castel Sant’Angelo 

Questa fortezza si affaccia sul fiume Tevere ed è collegata con lo Stato Pontificio attraverso un corridoio detto il Passetto. Sede di musei, al suo interno troverete una splendida terrazza da cui potrete ammirare panorami unici. 

Piazza Navona e Pantheon 

Sulle tracce del Bernini arriverete sino alla famosa piazza Navona la cui Fontana dei 4 fiumi è un’espressione straordinaria dell’arte barocca del 1600. Proseguendo nelle viuzze di Roma giungerete al Pantheon, il cui nome indica un edificio dedicato a tutti gli dei. Il primo edificio fu fatto costruire nel 27 a. C. Da non perdere!

3 giorno

In questo giorno vi proponiamo un itinerario nei dintorni di Roma

Villa D’Este

Capolavoro rinascimentale italiano, il giardino disposto a terrazze e pendii, vanta innumerevoli fontane, piccole e grandi, piante e alberi tutte in armonioso equilibrio. Spettacolare il viale delle Cento Fontane. Qui il relax è assicurato!

Villa Adriana 

Comprensibilmente prende il nome dall’imperatore Adriano che, si pensa, l’abbia progettata. Risale al 117 a. C. I nomi dati alle varie aree presenti nella Villa, fanno supporre che siano una ricostruzione (non identica) di posti che lo stesso imperatore aveva visto. In questo senso la Villa sarebbe unica. Abbiamo incluso questo luogo per la suggestività del posto. 

Siamo certi che, anche se stanchi, Roma continuerà a incantarvi e vi aspettiamo per il prossimo tour. 

  • 19 Settembre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *