Festa del 2 giugno a Roma con bambini: Frecce tricolore e non solo

Il 2 giugno, Festa della Repubblica, è un giorno di festa che pone a tutte le famiglie un quesito importante: cosa fare a Roma con i bambini? Come trascorrere un week end per questa occasione? Certo non si può mancare di assistere alla celebrazione di questa ricorrenza! Inoltre i vostri bambini sicuramente rimarranno estasiati dal passaggio delle Frecce tricolori. Quindi perché non godervi questi momenti insieme, come famiglia, e approfittarne per visitare la bella Roma?

Un po’ di storia

Il 2 giugno è il giorno in cui l’Italia è divenuta una Repubblica a seguito del referendum popolare tenutosi in quel giorno nel 1946. Il popolo italiano deliberò, con una maggioranza schiacciante, di volere una Repubblica. Si commemora quindi questa nascita. Un aneddoto interessante: sino al 1976 venne celebrata nel giorno esatto ma dall’anno successivo, causa la grave crisi economica in cui era piombata l’Italia, venne deciso di celebrarla sempre la prima domenica di giugno per non interrompere il lavoro della catena produttiva. Anche la parata militare fu eliminata per ridurre le spese del bilancio statale. Nel 1983 venne reinserita e solo nel 2000 i principali esponenti dello Stato decisero di ripristinare la data del 2 giugno come giornata di festa nazionale in tutta Italia. 

La cerimonia

La cerimonia prevede la presenza in prima persona del Presidente della Repubblica e dei maggiori esponenti politici del Paese. Il Presidente della Repubblica presenzia all’alzabandiera e depone la corona di alloro in omaggio al Milite Ignoto. A questo punto sfrecciano nel cielo le Frecce tricolori divenute nel tempo una delle maggiori attrazioni di questo giorno. A continuazione si assiste alla parata militare nei Fori Imperiali. A conclusione, nel pomeriggio, vengono aperti i giardini del Quirinale dove chi vuole può assistere alle esecuzioni musicali da parte delle diverse bande dell’Esercito Italiano, Marina militare etc. 

Le Frecce Tricolori 

Il loro nome ufficiale è Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN). Dal 1961 ad oggi questo gruppo di 10 aerei, di cui solo 9 escono in formazione, ci delizia con le continue acrobazie in cielo. Costituiscono la pattuglia acrobatica più numerosa al mondo e il loro programma di volo, comprensivo di 20 acrobazie, li ha resi famosi ovunque. Il 2 giugno, il cielo di Roma, solitamente blu, si tingerà dei colori della bandiera italiana. 

Cosa fare con i bambini

Nulla vieta che, se desideriamo assistere alle cerimonie tipiche di quel giorno, possiamo farlo insieme ai nostri piccoli. Basterà raccontargli, con un po’ di fantasia, che cosa si festeggia, dirgli che sfrecceranno in cielo degli aerei super veloci che faranno tante acrobazie e li avrete già convinti ad assecondarvi. Potete coinvolgerli chiedendo loro di fare un disegno di quello che stanno vedendo o quello che più li incuriosisce. Lo potete far diventare un gioco e intrattenerli facendo loro domande su quello che vedranno e, dipendendo dalle risposte, vinceranno dei premi: un gelato, delle caramelle o quelle che più vi piace. Le domande potrebbero essere: quanti sono gli aerei che fanno le acrobazie? Di che colore sono i fumi che escono dagli aerei? Naturalmente queste sono solo delle idee. Nulla vieta in questo giorno di festa di visitare anche musei, monumenti e piazze. In questo week end Roma vi conquisterà come sempre! Piazza Navona offrirà ai vostri bambini divertimenti e intrattenimento con gli artisti di strada. Pitture, caricature, giochi ed esibizioni si susseguiranno senza posa. Monumenti come il Colosseo, i Fori Imperiali impressioneranno la mente dei vostri bimbi. Villa Borghese potrà essere sempre la meta dove ristorarsi un po’ e godere del verde rilassante del suo parco. Fare un giro in trenino li divertirà. E che dire di fare una capatina anche al bio parco? Uno zoo che ospita più di 200 specie di animali: dal maestoso leone, re della foresta al coccodrillo delle paludi, dal variopinto pappagallo ai serpenti più velenosi. A Roma non mancano nemmeno musei e strutture per grandi e piccini: dovrete solo scegliere. Ci sono musei sempre gratuiti che molti turisti non conoscono. Visto la commemorazione della nascita della Repubblica potrebbe essere molto interessante visitare il Museo storico della Liberazione, che descrive come Roma venne occupata dai tedeschi e poi liberata dagli Americani nel 1944. Anche il Museo della Zecca Italiana può essere un’idea per visionare le pregiate collezioni di monete, medaglie arrivate fino a noi dal Medioevo ed ammirare macchinari d’epoca, alcuni dei quali ancora funzionanti …insomma andare alle origini, della nostra storia. 

Sperando di aver dato risposta alla domanda: ‘cosa fare a Roma il 2 giugno con i bambini?’, vi auguriamo di trascorrere una splendida giornata in famiglia all’insegna della cultura, del divertimento e, perché no, anche del relax. 

  • 16 Settembre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *