I quartieri più di moda di Roma: Pigneto, Trastevere, Testaccio, Monti

Roma ha da sempre una bellezza che sa affascinare ogni visitatore. Non solo il centro storico ma sempre più alla ribalta alcuni quartieri che stanno veramente diventando di ‘moda’. Quali sono questi quartieri sempre più amati dai turisti? Volete visitarli anche voi? Vi daremo alcune informazioni così che possiate decidere cosa vedere e dove andare. Non sarà facile ma ci proveremo!

Pigneto

Si può affermare con una certa sicurezza che, a determinare la rinascita di alcuni quartieri, è stata senza dubbio la nuova linea C della metropolitana. Il quartiere Pigneto, tra murales, negozi chic, botteghe artigiane e movida notturna, si è affermato come una delle aree più trendy di Roma. Grazie all’apertura di bistrot e locali di tendenza, si sta lasciando alle spalle la nomina di quartiere “degradato”. In questi locali si ascolta la musica (molto spesso dal vivo), si chiacchiera con gli amici e si fanno nuove conoscenze. Il quartiere Pigneto, è stato, per lungo tempo, amato dai neorealisti. Infatti, fu scelto come scenario di film da Rossellini e da Luchino Visconti. Se volete approfondire l’argomento riguardante il cinema nella capitale vi consigliamo la lettura dell’articolo inerente i film più famosi girati a Roma.

Trastevere

Da sempre meta dei turisti e degli abitanti di Roma, Trastevere affascina tutti per tanti motivi: i locali, le sue vie che tortuosamente si perdono e si riprendono, i suoi profumi.

Situato al di là del fiume Tevere, è un borgo antico dalle vie tortuose e irregolari pavimentate da sampietrini sulle quali affacciano case di origine medioevali. Ha mantenuto nel tempo la sua antica atmosfera a causa dell’iniziale isolamento di cui godeva (essendo al di là del fiume) ed ora continua a perpetuare la cultura romana, quella vera, attraverso localini sfiziosi dove assaggiare la cucina tradizionale del posto, antiche osterie e bar dove fare brevi pause. È stato il borgo dove nell’antichità decise di costruire la propria villa l’imperatore Giulio Cesare. Diede i natali ad Alberto Sordi e anche lui è divenuto simbolo della vera Roma. Vi consigliamo la lettura dell’articolo inerente su come fare un giro in battello sul Tevere per vivere a pieno il quartiere.

Di sera Piazza Trilussa accende le luci e i bar mettono in campo tavolini e sedie dando inizio alla vita notturna di Trastevere. Tanti locali tipici e pub dove sorseggiare una birra o un buon vino e trascorrere tra amici la serata. Nei periodi estivi vengono organizzati eventi all’aperto tra cui concerti e spettacoli per rendere ancora più alla moda la notte a Trastevere.

Da ammirare Campo de’ Fiori con la statua di Giordano Bruno che, proprio qui, venne arso vivo dalla santa inquisizione, per essere colpevole di non aver voluto rinnegare nessuno dei suoi convincimenti sull’infinità dell’universo, la sfericità della Terra, la non creazione della materia, l’eliocentrismo e la mortalità dell’anima.

Testaccio

Il quartiere Testaccio, che si è sviluppato attorno al Monte dei Cocci, una collina formatasi dall’accumulo di anfore romane scartate, è diventato un quartiere alla moda e molto dinamico.

Nacque alla fine dell’800 come area industriale che doveva ospitare, oltre alle industrie, anche le abitazioni degli operai. Oggi rappresenta al meglio l’unione tra le antiche tradizioni romane e le nuove tendenze.

Fu scelto per importanti set cinematografici, e, tutt’ora, è all’avanguardia nella produzione culturale di Roma.

In questo quartiere visiterete il maestoso monumento funerario costruito nel 12 A.C., dedicato a Caio Cestio. Detta semplicemente la Piramide, è una struttura alta 37 metri, realizzato in calcestruzzo, con cortina di mattoni e copertura di lastre di marmo di Carrara.

Unica parrocchia del rione è la Chiesa di Santa Maria Liberatrice, la cui piazza è il cuore del quartiere. L’ampio giardino della piazza fa da cornice al moderno Teatro Vittoria, uno dei più importanti spazi culturali romani con classici di repertorio, sia drammatici che commedie.

Molto interessante da visitare è il cimitero acattolico dove potrete cercare le tombe di artisti, poeti, scrittori e studiosi, tra i quali John Keats, Percy Bysshe Shelley, Antonio Gramsci, Carlo Emilio Gadda e Karl Brullov.

Monti

In pieno centro cittadino, Monti è una perla stupenda di Roma. Le sue stradine, pavimentate di San pietrini, si perdono tra infiniti dedali. Localini curati, piazzette colorate e risuonanti di risate e di chiacchiere, la qualità delle sue boutique, lo caratterizzano e lo rendono un quartiere di tendenza e alla moda. Mete obbligatorie per un turista dettagliato sono Il Mercato Monti, la Chiesa di San Pietro in Vincoli, ove si trova il Mosè di Michelangelo, la Basilica di Santa Maria Maggiore, la Salita del Grillo e i Fori Imperiali.

Questi quartieri sono il fulcro della vita romana, anch’essi pieni di storia antica e moderna. A voi non resta che venire a visitarli!

  • 6 Giugno 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *