Quali film sono stati girati a Roma? Ecco alcuni dei più famosi

Scenario di centinaia di film, molti dei quali diventati dei colossal, Roma è, a dir poco, un set a cielo aperto. Ai luoghi più famosi di questa splendida città si sono ispirati i registi dei più celebri e spettacolari film della storia del cinema. Ve ne menzioniamo soltanto alcuni per darvene un’idea:

Via Veneto e Fontana di Trevi: LA DOLCE VITA

Qui Federico Fellini decise di girare la scena ‘simbolo’ del film, il bagno di Anita Ekberg, che ha reso sia lui che il lungometraggio leggenda. Fellini non avrebbe potuto scegliere una cornice più elegante, se non la meravigliosa Fontana di Trevi, per consacrare in eterno la bellezza di quegli anni.

Piazza di Spagna e Colosseo: VACANZE ROMANE

Chi non ricorda le scene di Gregory Peck e Audrey Hepburn sulla vespa mentre girano per la città eterna. Questo capolavoro del 1953, diretto da William Wyler, fu girato interamente a Roma. Una curiosità che  molti non conoscono è che fu proprio la scena della vespa a rendere famosa questa nostra ‘compagna di viaggio’ in tutto il mondo. Altre scene del film riprendono Audrey Hepburn mentre mangia un gelato sulla celebre scalinata vicino a Piazza di Spagna e i due protagonisti vicino al Colosseo.

Colosseo: IL GLADIATORE, GLI ARISTOGATTI

Vi ricordate di Romeo, “er mejo der Colosseo”? Ebbene, il bel gattone rosso di strada de Gli Aristogatti faceva da anfitrione proprio al Colosseo. Ma la vera leggenda che ha reso celebre il nostro anfiteatro è stato indiscutibilmente Il Gladiatore nella sua scena finale, quando Massimo Meridio (Russell Crowe) combatte contro Commodo (Joaquin Phoenix). Ridley Scott nel 2000 dev’essersi riempito gli occhi immergendosi nel meraviglioso clima della Roma Imperiale. Il regista e la produzione chiesero al comune di Roma di poter utilizzare il Colosseo come location, ma il comune rifiutò poiché all’epoca l’anfiteatro era in fase di restauro. Così le scenografie del Colosseo furono ricostruite a Malta e integrate con l’ausilio di effetti visivi.

Via Armenia, San Giovanni: I SOLITI IGNOTI 

Nel 1958 Mario Monicelli sceglie come scenari per il suo capolavoro diversi spaccati della Roma popolare. Nella scena finale, in cui la banda dei ladri si scioglie, c’è una bella ripresa di una larga piazza semideserta, in cui si vede chiaramente la via tramviaria di Via Armenia, in zona San Giovanni. In questo spaccato della città eterna la pellicola vanta alcuni tra i più famosi attori italiani come Vittorio Gassman e Totò. Monicelli non poteva scegliere un set più indicato per incastonare le goffe vicissitudini di questa banda criminale intenta a mettere in atto un furto.

Vaticano, il Pantheon e Piazza del Popolo e Basilica di San Pietro : ANGELI E DEMONI

In questo film del 2009 la capitale diventa lo scenario di misteri ed enigmi tra i quali il brillante professor Langdon (Tom Hanks) viene chiamato per decriptare i segreti che minacciano il Vaticano. La vera protagonista del film è proprio lei, una Roma cupa e misteriosa, nella quale il grande regista Ron Howard si diverte nel ricostruire la storia descritta dai romanzi di Dan Brown. Questo sequel de “Il Codice Da Vinci” offre scene mozzafiato del Pantheon, la Biblioteca Angelica, Piazza Navona, Piazza del Popolo, e della Basilica di San Pietro. Il film esalta tutta la bellezza della città ma in una veste oscura, trasformando i luoghi più celebri in teatro di terribili omicidi.  

Piazza Navona, presso il Foro Romano e il Campidoglio: IL TALENTO DI MR. RIPLEY

Il film è stato girato tra New York e l’Italia, con scene mozzafiato di Roma come ad esempio quelle che si svolgono a Piazza Navona, presso il Foro Romano e il Campidoglio. Un thriller psicologico con un cast d’eccezione a partire da Matt Damon, Jude Law, Gwyneth Paltrow, e Cate Blanchett. 

EUR e Museo della Civiltà Romana: 007 SPECTRE 

Daniel Craig, nei panni del più famoso agente segreto al servizio di Sua Maestà, arriva fino a Roma e precisamente all’EUR in Spectre. Grazie a questo film, l’Eur, spesso sottovalutato dal turismo per la distanza dalle attrazioni principali della Capitale, ha avuto la sua rivincita. In questo scenario, infatti, hanno luogo le scene più eccitanti e dinamiche della pellicola, tra rocamboleschi inseguimenti in auto e incontri con splendide Bond Girl, tra le quali la bellissima e italianissima Monica Bellucci. I due sono protagonisti di una scena al Museo della Civiltà Romana, trasformato per l’occasione in un cimitero dopo che il Verano ha negato alla troupe la possibilità di effettuare riprese al suo interno. 

Ovviamente questi sono solo alcuni dei luoghi famosi di Roma visti nei film. 

  • 18 Gennaio 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *