Quali sono i periodi dell’anno migliori per visitare Roma

Questa meravigliosa città ospita in tutte le stagioni i suoi turisti non lasciandoli mai delusi. Da qualche anno  si deve fare i conti con un clima sempre più imprevedibile, con estati sempre più torride e inverni, a volte, molto rigidi. Fino a qualche decade fa Roma presentava un clima mite e gradevole, praticamente in ogni stagione, a eccezione di qualche settimana. Per questo non era un problema decidere quando andare a visitare Roma: un bel cielo azzurro e un sole più o meno caldo avrebbe incorniciato la vostra vacanza quasi ogni giorno dell’anno. Ora si deve prestare più attenzione e, precisiamo, molto dipende anche da voi, ovvero dai vostri gusti personali: c’è chi non sopporta il freddo ma c’è anche chi lo ama, chi non sopporta il caldo e chi invece lo preferisce, quindi è bene che ognuno, in base alle proprie caratteristiche, faccia le proprie scelte. Vediamo come si presenta Roma nelle varie stagioni negli ultimi anni. 

Primavera (21 marzo – 20 giugno)

La primavera, si sa, è la stagione che più si apprezza per fare gite fuori porta o iniziare a programmare un viaggio. Il lungo inverno è finito e, proprio come quegli animali che escono dal loro letargo, anche noi, per così dire, ‘mettiamo la testa fuori dalla tana’ risvegliati dalle giornate più lunghe e più miti. Forse i primi mesi di primavera mostrano un clima ancora incerto, che può portare a improvvisi acquazzoni e diminuzioni delle temperature. Pertanto, se optate di visitare Roma in questo periodo (marzo, aprile), non dimenticatevi l’ombrello e di vestirvi ‘a strati’ (come una cipolla), come dicevano i nostri nonni. Maggio e giugno invece si presentano mesi ideali per andare a visitare Roma perché il clima mite è quasi assicurato e potrete godervi appieno i suoi monumenti e parchi all’aperto con tutti i suoi profumi. A giugno poi le giornate iniziano ad allungarsi permettendo al turista di godersi più ore di luce e quindi più eventi.

Estate (21 giugno – 21 settembre)

Luglio e agosto solitamente si presentano abbastanza afose, come del resto, ovunque in Italia. La città, comunque, gode del famoso Ponentino, una brezza di mare che regala anche in estate un certo ristoro. Roma poi, città accogliente per antonomasia, è piena di fontanelle a cui si può attingere acqua per rinfrescarsi e berne a sorsi a costo zero. Vestitevi leggeri, bevete spesso e fatevi una ‘pennica’ (come si chiama a Roma il riposino pomeridiano post pranzo) all’ombra di uno dei tanti alberi che troverete in qualunque parco andrete. La cosa bella di agosto è che la città è quasi deserta, a parte i turisti, e quindi vi sentirete i padroni della città. Non dovrete sgomitare per visitare i musei, per passeggiare per le sue meravigliose piazze, e non dovrete aspettare troppo per mangiare un piatto tipico. Settembre è un mese bellissimo per andare a visitare Roma perché il caldo torrido solitamente è passato e si assiste a quelle meravigliose giornate settembrine che ristorano e appagano.

Autunno (22 settembre – 21 dicembre)

Anche questa stagione è molto appetibile per chi vuole improvvisarsi turista. Da settembre, fino ad arrivare alle prime settimane di novembre, il clima diventa gradualmente mite. Forse vi potrete aspettare qualche nuvola e breve pioggia ma nulla che un bravo turista non sappia gestire. Anche in questo caso uno degli accessori che non deve mancare è l’ombrello. Ottimo periodo per andare a Roma!

Inverno (22 dicembre – 20 marzo)

L’inverno è sicuramente la stagione più rigida a Roma anche se le temperature difficilmente, se non in alcuni giorni, vanno sotto zero. È più probabile incontrare giornate fredde ma con un bel cielo azzurro e un sole che vi fa l’occhiolino. Sicuramente questa stagione invita i turisti più alle visite ai musei che a stare ore intere all’aperto. Benvenuti i momenti di stacco per bersi una cioccolata calda o un pomeriggio di shopping all’interno dei tanti negozi che costeggiano le vie principali del centro storico di Roma. Sicuramente un turista che sa il fatto suo non si farà scoraggiare dalle basse temperature e probabilmente ciò che vedrà, così come l’atmosfera che respirerà, potrà fargli addirittura dimenticare che è inverno. Le bancarelle natalizie ogni anno richiamano migliaia di turisti. A centinaia l’ultimo dell’anno si riversano in Piazza dei Fori Imperiali per brindare all’anno nuovo a dispetto della notte e delle temperature. Anche d’inverno Roma, questa città unica, sa conquistare chi ospita!

Quindi, se volessimo dare una risposta alla nostra domanda ‘quando andare a Roma per visitarla?’, quella giusta sarebbe “sempre”, perché ogni stagione a Roma, la città eterna, diventa affascinante!

  • 17 Settembre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *