Quando entrare gratis al Colosseo nel 2020: tutte le date e le info

Visitare il Colosseo gratis è una gran fortuna. Non esiste al mondo un monumento più iconico; simbolo di un impero indimenticabile, quello romano. Il Colosseo, scenario di lotte, battaglie, giochi ma soprattutto di storie di uomini leggendari. Imperatori e gladiatori; soldati e poveri uomini; martiri e bestie feroci. Visitarlo è un’esperienza emozionante, nonostante la miriade di turisti che ogni giorno lo invadono. Ma quando venire a Roma per vedere il Colosseo senza pagare?

Finché esisterà il Colosseo, esisterà anche Roma; quando cadrà il Colosseo, cadrà anche Roma; quando cadrà Roma, cadrà anche il mondo. Quamdiu stabit Colyseus stabit et Roma; cum cadet Colyseus cadet et Roma; cum cadet Roma cadet et mundus.

Questa profezia del VII secolo è sufficiente a dare l’idea di quanto tempo sia trascorso senza che questo monumento abbia perso un minimo del suo fascino.

L’ultimo decreto ministeriale del 2019 ha stabilito che ogni sito museale o archeologico statale dovrà essere aperto gratuitamente a tutti i visitatori per un totale di 20 giorni all’anno. Vediamo quando si potrà entrare gratis al Colosseo nel 2020, non dimenticando che lo stesso biglietto dà diritto alla visita del Palatino e dei Fori.

Dal 1° gennaio 2020 i costi dei biglietti hanno subito un aumento e c’è la possibilità di scegliere fra vari tipi di esperienza e tempi per la visita. Per i dettagli sui biglietti leggete anche l’articolo sul nuovo biglietto e il prezzo maggiorato dal 1° gennaio, ecco cosa cambia.

Date 2020 per entrare gratis nei musei statali italiani

Tutti i siti museali e archeologici statali saranno aperti al pubblico gratuitamente durante le prime domeniche del mese, ma solo da ottobre a marzo (per un totale di 6 giorni ).

Altri 6 giorni di gratuità sono garantiti, per tutti i siti, dalla ‘Settimana dei Musei‘. Dal martedì alla domenica sarà possibile visitare tutti gli istituti museali d’Italia. Normalmente la Settimana de Musei viene indetta fra il mese di gennaio e quello di marzo e si attende la comunicazione delle date del 2020.

A questi 12 giorni uguali di cultura gratuita per tutti e in ogni sito statale, si aggiungono 8 date che ogni istituto ha scelto autonomamente. Spesso sono date legate a ricorrenze nazionali, a giornate di commemorazione. Oppure sono giorni di celebrazioni si Santi Patroni o compleanni dei fondatori dei vari siti museali.

Per conoscere i giorni ad accesso gratuito di tutti i musei, è utile consultare il sito ufficiale dedicato a queste giornate speciali www.iovadoalmuseo.it

Colosseo-Foro-Palatino: le date del 2020 per entrare gratis

Il complesso archeologico del Colosseo ha scelto come date autonome di gratuità le seguenti ricorrenze. Per chi non è romano sarà utile sapere che il 29 giugno Roma è meravigliosa perché è festa, non si lavora ed il traffico giornaliero è notevolmente ridotto. Quest’anno il 29 sarà lunedì e potrebbe essere l’occasione giusta per organizzare un week end lungo nella Città Eterna.

Elenco delle giornate gratuite 2020 al Colosseo:

  • Sabato 9 maggio – Giornata delle vittime del terrorismo
  • Venerdì 5 giugno – Giornata mondiale dell’ambiente
  • Lunedì 29 giugno – Festa dei santi patroni di Roma Pietro e Paolo
  • Mercoledì 23 settembre – Nascita dell’Imperatore Augusto
  • Domenica 4 ottobre – Giornata della pace
  • Mercoledì 4 novembre – Festa dell’unità nazionale
  • Domenica 22 novembre – Giornata mondiale della filosofia
  • Venerdì 18 dicembre – Giornata internazionale dei migranti

Oltre al 29 giugno, ci sono altre date utili per approfittare della gratuità al Colosseo e soggiornare qualche giorno a Roma. Se siete fortunati, in questi giorni troverete anche altri siti con accesso libero.

Consigli utili per visitare il Colosseo durante le giornate gratuite

Non trovare la fila al Colosseo è praticamente impossibile. Sicuramente gli ingressi del Palatino, del Foro e dell’Arco di Tito potrebbero essere meno affollati ma ci sarà comunque da pazientare. Se volete entrare avendo una priorità e saltare la fila, vi conviene prenotare pagando un piccolo contributo. Consultando il sito della Coopculture potrete organizzare la vostra visita nel miglior modo possibile.

  • 11 Gennaio 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *