Teatro dell’Opera a Roma 2020: gli appuntamenti imperdibili di quest’anno

Lirica, danza, concerti e opere sono ciò che vi attendono al Teatro dell’Opera (conosciuto anche come Teatro Costanzi, dal nome del suo artefice, Domenico Costanzi) durante la stagione 2020. Siete pronti ad immergervi in questo meraviglioso mondo fatto di artisti, sceneggiature e coreografie? In questo caso siamo lieti di indicarvi alcuni degli appuntamenti imperdibili di quest’anno:

Opere

I Capuleti e i Montecchi

Dal 23 gennaio al 6 marzo 2020 questa celebre opera di Vincenzo Bellini riempirà il Teatro dell’Opera a Roma. Si tratta di una tragedia lirica in due atti con libretto di Felice Romani, la cui prima rappresentazione assoluta fu presentata al Teatro La Fenice di Venezia, l’11 marzo 1830. A presentarla durante questa stagione sarà l’Orchestra e Coro del Teatro dell’Opera di Roma. E, dulcis in fundo, il nuovo allestimento Teatro dell’Opera di Roma
includerà sovratitoli in italiano e inglese.

Carmen

Dal 13 al 25 giugno sarà presentata la splendida Carmen, di Georges Bizet. Opera in quattro atti e libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy, dalla novella omonima di Prosper Merimée. Prima rappresentazione assoluta, nel teatro dell’Opéra-Comique di Parigi, il 3 marzo 1875. Sarà presentata in lingua originale con sovratitoli in italiano e inglese.

La Traviata

Dal 3 al 13 dicembre l’opera del celebre Giuseppe Verdi tornerà a emozionare ancora una volta il suo pubblico al Teatro Costanzi. Opera in tre atti e libretto di Francesco Maria Piave da La dame aux camélias di Alexandre Dumas figlio. La regia è di Sofia Coppola mentre il maestro del coro Roberto Gabbiani. Da non perdere assolutamente!

Balletti

Il Corsaro

Dal 1 al 8 marzo potrete assistere a questo balletto in due atti, le cui musiche appartengono a Riccardo Drigo, Cesare Pugni, Adolphe-Charles Adam e Léo Delibes. Il libretto è di Vernoy De Saint Georges e Joseph Mazilier dal poema Il Corsaro di George G. Byron. Anche in questo caso l’ Orchestra e il Corpo di Ballo sono del Teatro dell’Opera di Roma. Se siete amanti di questo genere allora non perdetevi questo appuntamento!

Suite en blanc / Serenade / Bolero

Dal 6 al 10 maggio verrà presentato questo balletto diretto da Façal Karoui. Le musiche saranno curate da artisti quali Édouard Lalo, Pëtr Il’ič Čajkovskij e Maurice Ravel mentre le coreografie sono di Serge Lifar, George Balanchine e Krzysztof Pastor. I principali interpreti delle tre opere sono tutti italiani: Rebecca Bianchi, Susanna Salvi, Claudio Cocino e Alessio Rezza.

Notre-Dame de Paris

Dal 24 settembre al 1 ottobre andrà in scena Notre-Dame de Paris, mitica rappresentazione di una Parigi suggestiva e pittoresca. Questo balletto in due atti, dall’omonimo romanzo di Victor Hugo, e con la musica di Maurice Jarre, vi farà sognare. Libretto di Roland Petit. Se avete già visto la rappresentazione curata da Riccardo Cocciante non potete perdervi questa!

In occasione della presentazione della stagione 2019-20 del Teatro dell’Opera di Roma, la sindaca di Roma Virginia Raggi, nonchè Presidente della Fondazione del Teatro stesso, ha dichiarato:

“Roma vuole far dialogare il proprio territorio con l’opera lirica e la danza, riconoscendo al teatro quel valore educativo e quello stimolo intellettuale che si manifestano e trovano la loro più completa espressione nella potenza della musica, nella purezza della voce, nella creatività della coreografia”.

Retroscena de I Capuleti e i Montecchi 

La prima opera del 2020 (dal 23 gennaio al 6 febbraio) sarà, come già menzionato, I Capuleti e i Montecchi di Vincenzo Bellini e sarà il secondo titolo diretto dal maestro Daniele Gatti in un nuovo allestimento con regia, scene, costumi e luci di Denis Krief. I ruoli dei due protagonisti saranno interpretati da Anna Goryachova e Vasilisa Berzhanskaya (Romeo, en travesti), Mariangela Sicilia e Benedetta Torre (Giulietta). Con loro sul palcoscenico Iván Ayón Rivas e Giulio Pelligra (Tebaldo), Nicola Ulivieri (Lorenzo) e Alessio Cacciamani (Capellio). Un’opera molto attesa dagli appassionati del belcanto per la appassionata versione che Bellini, nel 1830, seppe dare della tragedia di Shakespeare, e anche perché questo capolavoro manca dal Costanzi dal 2004, quando venne diretto da Nello Santi.

Non c’è dubbio! All’orizzonte si profila una stagione davvero appassionante per gli amanti dell’Opera. Queste opere vi doneranno momenti unici che rimarranno impressi nei vostri cuori e nella vostra mente per sempre. Vi consigliamo vivamente di non perdervi gli appuntamenti di quest’anno al Teatro dell’Opera a Roma!

 

  • 31 Agosto 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *