Weekend a Roma in bicicletta: itinerari adatti alle famiglie con bambini

Arriva la primavera. Il freddo ci abbandona, la vita ricomincia a nascere, i colori e gli odori della terra si accentuano e noi lasciamo le nostre case, rifugio sicuro nel lungo inverno, per uscire e lasciarci trasportare da questo nuovo tepore. Non v’è nulla di più bello della primavera. E cosa c’è di meglio che farsi un giro in bicicletta? E perché non visitare Roma, questa splendida città, in bicicletta? Ci avete mai pensato? E se siamo una famiglia con tanto di bimbi al seguito? Nessun problema! Ci sono tanti itinerari per trascorrere un weekend a Roma in bicicletta insieme a tutta la famiglia. Vi consigliamo la lettura dell’articolo inerente il soggiorno a Roma con bambini per sapere dove alloggiare.

Informazioni generali per visitare Roma in bicicletta 

Naturalmente per i turisti si consiglia di arrivare in treno e successivamente noleggiare una bicicletta. Vicino alla stazione ci sono diverse possibilità. Chi invece è romano avrà già la sua bicicletta oppure la potrà noleggiare per un weekend. Altro fatto interessante: sulle linee A, B e C è possibile trasportare bici. Se sono pieghevoli e si è possessore del Metrebus il trasporto è sempre gratuito senza vincoli di orario su tutta la rete metropolitana sotterranea mentre non è lo stesso su tutti gli autobus. Per le atre biciclette ci sono delle limitazioni a seconda della tipologia di bicicletta. Se decidete di noleggiare la bicicletta per due giorni assicuratevi che, l’hotel o il B&B dove avete fatto la prenotazione, abbia un posto sicuro dove custodirle. Esistono anche B&B che danno l’opportunità di posizionare all’interno della camera le biciclette. 

Itinerari

Ed eccoci pronti a un primo itinerario per visitare Roma in bicicletta con tutta la famiglia, bambini inclusi. Il primo itinerario che vi proponiamo non è al centro di Roma ma è il più bello, a nostro avviso, perché vi permetterà di lasciare il traffico di Roma alle spalle e di prendervi una giornata in tutto relax con i vostri bimbi. 

Appia antica 

Questo itinerario prevede percorrere la via Appia antica. Una antichissima strada fatta costruire nel 312 a. C. che vi porterà indietro nel tempo. Lungo il suo percorso vi potrete fermare e visitare le famose Catacombe di Callisto, rifugi dei primi cristiani nel periodo della loro persecuzione. Potrete ricalcare le orme dei viaggi dei primi apostoli. Si giunge poi al Parco della Caffarella dove la natura continua a circondare la storia di Roma. Li potrete fermarvi per un pranzo al sacco, un bel pic-nic da consumare in allegria con la vostra famiglia. In questo parco c’è anche una fattoria agricola dove si allevano animali di varie specie come galline, oche, cavalli e un gregge di pecore. I proprietari danno ai bambini la possibilità di entrare per familiarizzare con gli animali e nel contempo, ai genitori, di gustare i loro prodotti tipici: primo sale, caciotte e ricotte.

Sempre al Parco della Caffarella è ubicata anche la Casa del Parco dove i bambini possono divertirsi partecipando al laboratorio creativo. Sempre nello stesso parco si può visitare la Grotta della Ninfa Egeria. Davvero tante cose belle da vedere, imparare e gustare. 

Centro storico di Roma

Il secondo itinerario che vi proponiamo invece è più trafficato e quindi occorre più attenzione. Partendo dalle Terme di Caracalla, una delle terme più grandi e meglio conservate di Roma, potete proseguire sulla pista ciclabile sino ad arrivare al Circo Massimo e tutta l’ampia area dei Fori romani Imperiali e il Colosseo. Una visita al Colosseo, il monumento simbolo di Roma, non può mancare. Vi consigliamo la lettura di questo articolo se volete sapere quando entrare gratuitamente al Colosseo. Da questo punto potrete proseguire, sempre lungo la pista ciclabile, verso il Vittoriano in Piazza Venezia e dirigervi verso il Teatro Marcello per godervi il ghetto ebraico con le sue pietre d’inciampo. Continuando, potete dirigervi o sull’isola Tiberina e sfrecciare tra le sue viuzze strette, o continuare sulla pista ciclabile lungo il Tevere per giungere sino a Castel Sant’Angelo e Città del Vaticano. Naturalmente il consiglio che vi diamo è di decidere per questo itinerario in un giorno di festa, alzandovi di buon’ora, per incontrare meno traffico e godere della bellezza di Roma quando ancora è addormentata. Può essere un’idea interessante fermarsi a fare un piccolo pic-nic sulle sponde del Tevere ammirandone il lento scorrere e deliziandosi gli occhi dell’architettura degli antichi ponti che uniscono le due parti della città. 

Siamo certi che visitare Roma in bicicletta sarà un’esperienza meravigliosa e i vostri bambini si divertiranno moltissimo. 

  • 14 Giugno 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *